Istruzione e Museo: il patrimonio culturale a servizio dell'insegnamento scientifico

Il Progetto si collega alla promozione di iniziative, a partire dalla scuola primaria, volte a utilizzare le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, le risorse educative in formato open data e i contenuti digitali del patrimonio culturale per facilitare l'apprendimento della discipline scientifiche.

Il Progetto mira a promuovere nuovi e innovativi metodi di apprendimento e insegnamento che possano sfruttare le tecnologie moderne e le risorse digitali libere come contenuto non formale per la creazione di curricula di studio. Il Progetto propone anche nuove forme di cooperazione tra scuole e musei.

Le attività del Progetto

  • Analisi dello stato dell'arte nell'uso di pratiche innovative nell'ambito dell'educazione scientifica nei paesi partner;
  • Definizione di una metodologia di utilizzo delle tecnologie e delle risorse digitali per la creazione di unità didattiche;
  • Progettazione e sviluppo della piattaforma per l'accesso e il riutilizzo delle risorse digitali del patrimonio culturale in campo didattico;
  • Progettazione e sviluppo dello strumento per la creazione di risorse culturali interattive ed aperte;

Le istituzioni culturali, gli enti di ricerca e sviluppo e i partner museali analizzeranno le pratiche adottate nei differenti paesi nell'ambito dell'insegnamento scientifico e i documenti e le raccomandazioni della Commissione Europea nel campo dell'educazione.

Discuteranno, inoltre, su alcune esperienze di "buone pratiche" per identificare le modalità di accesso, uso e riuso del patrimonio culturale e le disposizioni per creare unità didattiche focalizzate sullo studente. I partner saranno in grado di definire quali competenze sono necessarie agli insegnanti per lavorare in modo innovativo e di conseguenza quali saranno le pratiche da adottare per lo sviluppo professionale permanente e la condivisione delle esperienze tra i docenti di diversi paesi dell'Unione..

Tra i risultati positivi ci si aspetta di:

  • Arricchire la didattica in classe attraverso l'utilizzo di strumenti multimediali e di nuovi approcci alle discipline scientifiche che ne facilitino l'apprendimento;
  • Proporre un percorso didattico che porti gli alunni alla percezione della realtà come un sistema aperto in cui è possibile attingere e scambiare informazioni con l'aiuto della tecnologia;
  • Applicare la teoria costruttivista creando un rapporto sinergico tra diversi ambiti di apprendimento;
  • Sviluppare relazioni tra scuola, istituzioni culturali e in generale tra ambienti culturali e di ricerca.
  • Aumentare e stimolare gli studenti nell'apprendimento della scienza.

Scopo del Progetto è condividere e scambiare buone pratiche ed esempi applicativi tra modelli scolastici di differenti paesi e attivare la formazione dei docenti di diverse discipline per l’avvio di un percorso collaborativo per l’inserimento delle tematiche scientifiche nelle diverse aree del curriculum scolastico. Tra gli importanti traguardi previsti figurano la costruzione di rapporti innovativi con attori di altri sistemi formativi come lo staff dei musei, l’accessibilità a risorse concepite come strumenti per abilitare gli insegnanti alla creazione di unità didattiche da condividere come OER (Open Educational Resources), e l'offerta per gli studenti di contenuti formali e informali che adottino un linguaggio vicino a quello di uso quotidiano.

Il piano di diffusione e comunicazione fornisce informazioni e contenuti sulle attività del Progetto per il coinvolgimento dei soggetti interessati, per la promozione di metodologie sperimentali da parte di enti educativi nazionali e internazionali e per l'utilizzo di strumenti che aumentino la motivazione degli studenti nella scelta di studi superiori di orientamento scientifico.